Foto Pietro Cortese

Pietro CORTESE

 
Ruolo Ricercatori 66
Macro struttura
 
SSD FIS/01
Matricola 001224
0131 360 378   (int.: 3378)
0131 360 199

Impegni settimanali

Contatti

0131 360 378   (int.: 3378)
0131 360 199

Ricevimento e Altre Informazioni

Al termine della lezione oppure su appuntamento via e-mail.

A. A. 2013 / 2014
Secondo Semestre
SSD: FIS/06
CFU: 9
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica
A. A. 2015 / 2016
Secondo Semestre
SSD: F
CFU: 9
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica
A. A. 2016 / 2017
Secondo Semestre
SSD: F
CFU: 8
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica
A. A. 2017 / 2018
Secondo Semestre
SSD: F
CFU: 6
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica
A. A. 2018 / 2019
Secondo Semestre
SSD: F
CFU: 3
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica
SSD: F
CFU: 6
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica
A. A. 2019 / 2020
Secondo Semestre
SSD: F
CFU: 3
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica
SSD: F
CFU: 6
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica
A. A. 2020 / 2021
Secondo Semestre
SSD: F
CFU: 6
Dipartimento: Dipartimento di Scienze e Innovazione Tecnologica

Pubblicazioni

Ricerca

Analisi dei dati di collisioni Pb-Pb, pp e p-Pb raccolti nel Run 1 e Run 2 dell'esperimento ALICE al CERN. Analisi dei dati raccolti a partire dal 2010 dall'esperimento ALICE al CERN in collisioni Pb-Pb (2.76 e 5.02 TeV/nucleone), pp (7, 8 e 13 TeV) e p-Pb (5.02 TeV). In particolare vengono utilizzati i dati dei rivelatori ITS (sistema di tracciamento interno) per ricostruire le tracce delle particelle cariche prodotte, ZDC (calorimetro a zero gradi) per determinare la centralità della collisione e MCH (camere per muoni) e MTR (trigger per muoni) per studiare la produzione di mesoni J/Ψ e Υ.

Mantenimento e upgrade di rivelatori per l'esperimento ALICE al CERN. La collaborazione ALICE sta preparando un upgrade di diversi suoi rivelatori per poter sfruttare le opportunità date dall'incremento di luminosità di LHC nei RUN3 e RUN4. Sono in corso i test sui prototipi dei rivelatori monolitici a pixel per il nuovo tracciatore interno a 7 strati concentrici da installare al CERN nel 2020, a seguire inizierà la produzione di massa del nuovo ITS e il collaudo prima dell'integrazione con il resto dell'apparato sperimentale.  Inoltre verrà adattato il sistema di acquisizione dei dati di ITS e ZDC, insieme a quello degli altri rivelatori, per permettere di sostenere un rateo di trigger fino a 50 kHz in collisioni Pb-Pb.

 --------------------------------------------------------------------------

Data analysis of Pb-Pb, p-p and p-Pb collisions collected in Run 1 and Run2 by the ALICE experiment at CERN LHC. The ALICE experiment at CERN LHC, starting form 2010, collected data from Pb-Pb (√s 2.76 and 5.02 TeV/nucleon), pp (0.9, 7, 8 and 13 TeV) and p-Pb collisions (5.02 TeV). In particular data from the internal tracking system ITS are used to reconstruct the tracks of the charged particles produced in the collisions, the information of the Zero Degree Calorimeters (ZDC) allows to determine the centrality of the collisions and the Muon Chambers (MCH) and Muon Trigger (MTR) systems are used to study the production of J/Ψ e Υ mesons.

Maintainance and upgrade of detectors for the CERN ALICE experiment. The ALICE collaboration is preparing an upgrade of several detectors in order to exploit the opportunities given by the luminosity increase of LHC in RUN3 and RUN4. Tests are under way for the monolithic pixel detectors for the new tracker made of 7 cylinders around the interaction point that will be installed at CERN in 2020. This will be followed by mass production of the new ITS, tests and integration with the rest of the experimental apparatus. The acquisition system of the ITS and of the ZDC, together with the other detectors, will be upgraded in order to cope with the higher interaction rate that will reach 50 kHz in Pb-Pb collisions.