Ricevimento e Altre Informazioni

Il docente riceve gli studenti su appuntamento.

Durante i corsi, riceve anche dopo le lezioni.


A. A. 2010 / 2011
Primo Semestre
SSD: IUS/20
CFU: 9
Ore: 66
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 24
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2011 / 2012
Secondo Semestre
SSD: IUS/20
CFU: 9
Ore: 66
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 9
Ore: 66
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 24
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2012 / 2013
Annuale
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 12
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
Secondo Semestre
SSD: IUS/20
CFU: 9
Ore: 66
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2013 / 2014
Annuale
SSD: IUS/20
CFU: 9
Ore: 66
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 24
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
Secondo Semestre
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2015 / 2016
Annuale
SSD: IUS/20
CFU: 9
Ore: 66
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
Secondo Semestre
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2016 / 2017
Secondo Semestre
SSD: IUS/20
CFU: 9
Ore: 66
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 24
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2017 / 2018
Secondo Semestre
SSD: IUS/20
CFU: 9
Ore: 66
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 24
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: IUS/20
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali

Pubblicazioni

Ricerca

Quale formazione? Per quale giurista? La tesi della ricerca iniziata lo scorso anno all’Institut d’Etudes Avancées di Parigi è che, nell’attuale fase storica caratterizzata dalla crisi delle categorie giuridiche moderne e da un’elevata complessità del diritto, l’educazione giuridica non deve tanto mirare alla preparazione di tecnici dotati di una conoscenza approfondita del diritto positivo (normalmente nazionale, come ancora per lo più avviene), ma deve piuttosto preparare giuristi culturalmente attrezzati (anche in materie non strettamente giuridiche), in grado di comprendere e di gestire un diritto che cambia rapidamente e perciò dotati di un abito mentale flessibile, di spirito critico e di capacità argomentativa, progettuale e immaginativa. A tal fine, più che presentare soluzioni già confezionate da memorizzare (norme, decisioni giurisprudenziali…), occorre promuovere la capacità di costruire le soluzioni utilizzando le conoscenze acquisite durante le lezioni e lo studio. Anche nel metodo d’insegnamento dovrebbe passare l’idea che il sapere giuridico non è un sapere veritativo che fornisce certezze, ma controversiale, opinabile e che le categorie giuridiche sono il prodotto della storia e della cultura dell’epoca, non dogmi universali ed eterni.

Ermeneutica e diritto penale. Il diritto penale moderno dell’Europa continentale si è costruito sul pilastro della legalità e sull’ostracismo del diritto giurisprudenziale. Il suo codice genetico è quindi incompatibile con l’ermeneutica giuridica che pone al centro della scena l’applicazione giudiziale del diritto in luogo della legge, attribuendo all’interprete un ruolo costitutivo del diritto. Le attuali trasformazioni del diritto penale, specialmente di matrice europea, obbligano il penalista a confrontarsi con un modo diverso di concepire l’esperienza giuridica, costringendolo a confrontarsi con la prospettiva dell’ermeneutica. Un recente convegno che ho organizzato all’Università di Padova su invito di Giuseppe Zaccaria è la prova che un tale confronto è oggi non solo possibile, ma necessario (“Ermeneutica e scienza penale. Un dialogo sempre difficile, ma, oggi, non più eludibile”, Padova, 6-7 maggio 2016).

----------------------------------------------------------------------------

Which Education? For which Lawyer? This research began last year at the Institut d'Etudes Avancées of Paris. The thesis is that, in the light of the current crisis of modern legal paradigm, legal education should not so much aim at preparation of technicians with in-depth knowledge of positive law (usually national, as yet mostly the case), but should rather prepare culturally equipped lawyers (also in not strictly legal matters), able to understand and manage a law changing rapidly. Also in the method of teaching should pass the idea that the legal knowledge is not a truthful knowledge that provides certainty and that legal categories are the product of history, not universal and eternal dogmas.

Criminal Law and Hermeneutics. In continental Europe, modern criminal law has been built on the foundations of legality and the exclusion of judicial law making. Its genetic code is thus incompatible with legal hermeneutics that set the judicial application of law at center stage and claiming a constitutive role for interpretation. The research retraces the difficult and agonizing path along which Italian criminal law community has opened to hermeneutics in recent years, laying the groundwork for the construction of a new scientific paradigm.