Foto Giuseppe Clerico

Giuseppe CLERICO

 
Macro struttura
 
SSD SECS-P/03
Matricola 000036
0131 283 767
0131 283 890

Impegni settimanali

Contatti

0131 283 767
0131 283 890

Ricevimento

Per l'anno accademico 2016/17 sono in congedo per motivi di studio e ricerca (anno sabbatico). Non farò lezione.

Le persone che desiderano contattarmi sono pregate o di telefonarmi (011/6703863) o di mandarmi una Email all'indirizzo di uniupo (giuseppe.clerico@uniupo.it).


A. A. 2011 / 2012
Annuale
SSD: SECS-P/03
CFU: 9
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
Secondo Semestre
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2012 / 2013
Secondo Semestre
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2013 / 2014
Secondo Semestre
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: SECS-P/06
CFU: 6
Ore: 30
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2014 / 2015
Secondo Semestre
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: SECS-P/02
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
A. A. 2015 / 2016
Annuale
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
Secondo Semestre
SSD: SECS-P/03
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali
SSD: SECS-P/02
CFU: 6
Ore: 44
Dipartimento: Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali

Pubblicazioni

Ricerca

La regolamentazione pubblica fra fallimento del mercato e fallimento della ragione. In un mercato imperfetto la teoria economica evidenzia alcune incongruenze, rispetto a un mercato di concorrenza pura e perfetta, che sono note come fallimento del mercato. Il fallimento del mercato, ad esempio, è causato da condizioni: di monopolio e di potere di mercato del produttore;  di asimmetria informativa; e all’esistenza di esternalità (positive e negative). In caso di fallimento del mercato la teoria economica standard suggerisce interventi dello Stato che vanno dalla regolamentazione pubblica all’impiego di tributi e di sussidi. L’approccio della Behavioral Economics evidenzia che l’intervento dello Stato trova una sua ragion d’essere non solo nel caso standard del fallimento del mercato, ma anche nel caso di fallimento della ragione, ossia in tutti i casi in cui il soggetto non è in grado di adottare scelte di natura massimizzante a causa di limiti e vincoli cognitivi che possono rendere la decisione individuale non ottimale.

-------------------------------------------------------------------

The Public Regulation between Market Failure and Mind Failure. In an imperfect market economic theory shows some inconsistencies, compared to a market of pure and perfect competition, which are known as market failure. The failure of the market, for example, is caused by the following conditions: monopoly and market power of the producer; information asymmetry; and the existence of externalities (positive and negative). In the case of market failure the standard economic theory suggests state intervention, including regulation,taxes and subsidies.The approach of Behavioral Economics shows that state intervention is a reason for its existence not only in the standard case of market failure but also in case of mind failure, that is, in all cases in which the subject is not able to take maximizing choices due to cognitive limits and constraints that can make the individual decision not optimal.