Foto Gianni Bona

Gianni BONA

 
  • Professore onorario
Macro struttura
 
SSD MED/38
Matricola 000010

Impegni settimanali

Afferenza

A. A. 2012 / 2013
Primo Semestre
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Scienze della Salute
SSD: MED/38
CFU: 1
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
Secondo Semestre
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Scienze della Salute
A. A. 2013 / 2014
Primo Semestre
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Scienze della Salute
SSD: MED/38
CFU: 1
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
Secondo Semestre
A. A. 2014 / 2015
Primo Semestre
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Scienze della Salute
SSD: MED/38
CFU: 1
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
Secondo Semestre
A. A. 2015 / 2016
Annuale
SSD: NN
CFU: 26
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
Primo Semestre
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
Secondo Semestre
A. A. 2016 / 2017
Annuale
SSD: NN
CFU: 30
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
Primo Semestre
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
Secondo Semestre
A. A. 2017 / 2018
Primo Semestre
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
SSD: MED/38
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
A. A. 2018 / 2019
Primo Semestre
SSD: M
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale
A. A. 2019 / 2020
Primo Semestre
SSD: M
CFU: 2
Dipartimento: Dipartimento di Medicina Traslazionale

Pubblicazioni

Ricerca

TEMI CORRENTI DI RICERCA

1. Studio delle complicanze endocrino-metaboliche nell’obesità infantile e possibili markers predittivi di patologia. Valutazione e fenotipizzazione delle complicanze relative all’obesità pediatrica con particolare interesse al quadro metabolico, al ruolo della vitamina D e alle alterazioni cardio-vascolari. Ricerca di possibili markers che possano essere utilizzati per la comprensione dei meccanismi fisiopatologici e come predittori precoci di malattia con un approccio di tipo traslazionale.

2. Utilizzo dei probiotici nel bambino obeso. Valutazione dei benefici derivanti dalla somministrazione di probiotici con Bifidobacterium in bambini/adolescenti obesi sul metabolismo glico-insulinemico basale e analisi della variazione della composizione della flora intestinale. Studio delle variazioni dei livelli di peptidi implicati nella regolazione del peso e dell’identificazione di nuovi marcatori delle attività di regolazione da parte della flora intestinale (ghrelin, GLP1, approccio proteomico).

3. Studio delle condizioni di bassa statura con indicazione al trattamento con rhGH. Studio del deficit di GH e della bassa statura con indicazione al trattamento con rhGH: limiti diagnostici e risposta al trattamento farmacologico; identificazione di nuovi biomarcatori potenzialmente utili nel trattamento di tali condizioni. 

4. Valutazione genotipo-fenotipo nella bassa statura: patologie ipotalamo-ipofisarie e alterazioni del gene SHOX. In collaborazione con il Laboratorio di Genetica Umana sono in corso studi relativi alla problematica della bassa statura: analisi dei geni coinvolti nell’insorgenza delle patologie ipotalamo-ipofisarie; studio della correlazione genotipo-fenotipo nella bassa statura determinata da alterazioni del gene SHOX. 

5. Approccio clinico di tipo proteomico per identificare potenziali biomarcatori di patologie endocrine pediatriche. Lo scopo è di utilizzare un approccio clinico proteomico per valutare diversi tessuti e liquidi biologici (plasma, urine, biopsie, colture cellulari, secretomi) provenienti da bambini con patologie di origine endocrina al fine di identificare e verificare potenziali proteine chiave nello sviluppo delle patologie stesse. La ricerca includerà l’obesità pediatrica, deficit di Vitamina D, i bambini nati piccoli per età gestazionale (SGA), il deficit di GH (GHD), la bassa statura idiopatica, la sindrome di Turner, ipotirodismo congenita e la pubertà precoce. 

6. Studio del gene CBG in pazienti con sospetto ipocorticosurrenalismo isolato e sindrome da fatica cronica. Scopo dello studio è l’analisi molecolare e funzionale del gene CBG in un gruppo familiare selezionato caratterizzato dalla presenza del fenotipo tipico da deficit di CBG al fine di valutare, tramite sequenziamento diretto, l’eventuale presenza di variazioni nel gene. 

7. Analisi molecolare e studio di funzione del gene del recettore del TSH (TSH-R) in pazienti pediatrici affetti da ipotiroidismo subclinico. La linea di ricerca ha l’obbiettivo di studiare il gene TSH-R tramite PCR e sequenziamento diretto, per valutare la relazione esistente tra mutazioni nel gene e l’insorgenza dell’ipotiroidismo subclinico. Eventuali mutazioni identificate saranno successivamente caratterizzate mediante studi funzionali in vitro.

8. Ruolo del cacao nel pathway infiammatorio di soggetti sani ed obesi : valutazione tramite approccio proteomico. Il principale obiettivo del progetto è quello di utilizzare un approccio proteomico per studiare il profilo proteico dei monociti circolanti estratti da volontari sani, in seguito alla somministrazione di cioccolato bianco e fondente, per valutare gli effetti molecolari attraverso i quali le componenti bioattive del cacao possano modulare lo stato infiammatorio. 

9. Individuazione di nuovi modulatori dell’autofagia per il recupero funzionale della CFTR mutata: individuazione di nuovi candidati farmaci per la terapia della Fibrosi Cistica. Il progetto mira allo studio del ruolo del difetto di autofagia nelle alterazioni del traffico intracellulare della F508del-CFTR in modelli murini di Fibrosi Cistica. Lo studio valuterà l'efficacia di farmaci già in uso per altre patologie o di molecole con profilo di sicurezza già noto sul recupero funzionale della CFTR mutata e sul fenotipo attraverso la capacità di modulare la risposta autofagica. 

10. Studio di proteine di fase acuta come possibili target infiammatori dell’asse GH/IGF-I in soggetti pediatrici affetti da IGHD. L’obiettivo di questa linea di ricerca è analizzare variazioni del proteoma plasmatico di una popolazione di pazienti con deficit di GH isolato (IGHD) al fine di identificare, attraverso un approccio proteomico, e validare, con studi funzionali in vitro, proteine plasmatiche modulate dal GH che potrebbero dimostrare un potenziale legame tra l’asse GH/IGF-I ed infiammazione. 


CURRENT ISSUES OF RESEARCH

1. Study of metabolic complications in paediatric obesity searching precocious markers of disease. Evaluation of metabolic complications in paediatric obesity: metabolic alterations, vitamin D deficiency and cardiovascular risk. Investigation of patho-fisiological mechanisms and research of precocious markers of disease.

2. Study of benefits of probiotics in paediatric obesity. Evaluation of administration of probiotics with Bifidobacterium in obese children and adolescents on glico-insulinemic metabolism and change in bacterial intestinal flora. Study of changes in levels of peptides implicated in weight regulation and identification of new markers (ghrelin, GLP1, proteomic approach).

3. Study of short stature conditions treated with rhGH. Study of GH deficiency and short stature treated with rhGH: diagnostics limits and clinical response to pharmacological treatment; identification of new biomarkers potentially useful in the treatment. 

4. Genotype-phenotype correlation in short stature: hypothalamo-pituitary diseases and SHOX gene. In cooperation with Human Genetics Laboratory we study problematics in short stature: analysis of genes responsible for hypothalamo-pituitary diseases; study of genotype-phenotype correlation in short stature due to SHOX gene alterations. 

5. A clinical proteomic approach to identify biomarkers of pediatric endocrinological conditions. The focus is to use a clinical proteomic based approach to evaluate plasma, urine, biopsies, primary cultured cells and secretome protein profiles of children diagnosed with significant endocrinological conditions to identify and confirm potential biological players. The clinical specialization of the research group includes pediatric obesity, vitamin D defciency, small for gestational age (SGA), growth hormone difficiency (GHD), short stature (BS), congenital hypothyroidism, Turner syndrome and precocious puberty (PP). 

6. CBG study of gene in patients with suspected hypoadrenocorticism isolated and chronic fatigue syndrome. The aim of the study is the molecular and functional analysis of the CBG gene in a selected family group characterized by the presence of the typical phenotype deficit CBG to evaluate, by direct sequencing, the presence of variations in the gene. 

7. Molecular analysis and functional study of the TSH receptor gene (TSH-R) in pediatric patients with subclinical hypothyroidism. The research line aims to study the TSH-R gene by PCR and direct sequencing to assess the relationship between mutations in the gene and the onset of subclinical hypothyroidism. Any identified mutations will be subsequently characterized by functional studies in vitro.

 8. Role of cocoa in the inflammatory pathway in healthy and obese subjects: evaluation through proteomic approach. The focus of the project is to study the protein profile of circulating monocytes from healthy volunteers through proteomic approach, following administration of white and dark chocolate, to evaluate the molecular effects by which the bioactive components of the cocoa can modulate the inflammatory state.

9. Identification of new modulators of autophagy for the functional recovery of the mutated CFTR: identification of new drug candidates for the treatment of Cystic Fibrosis. The aim of the project is to study the role of autophagy defect in the alterations of intracellular trafficking of F508del-CFTR in mouse models of cystic fibrosis. The study will evaluate the effectiveness of drugs already in use for other diseases, or molecules with known safety profile, on the functional recovery of the mutated CFTR and phenotype through the ability to modulate the autophagic response.

10. Study of acute phase proteins as potential inflammatory targets of GH/IGF -I axis in IGHD pediatric subjects. The aim of this study is to analyse changes in the plasma proteome of a population of patients affected by isolated GH deficiency (IGHD) in order to identify, through a proteomic approach, and validate, with functional in vitro studies, plasma protein modulated by GH that may demonstrate a potential link between the GH/IGF-I and inflammation.